Il censimento degli ebrei del 1938 – I documenti in mostra

17 novembre 2022 – 17 dicembre 2022

Con il Regio decreto Legge 17 novembre 1938 numero 1728 contenente i “Provvedimenti per la difesa della razza italiana”, iniziò ufficialmente la persecuzione generalizzata degli ebrei in Italia. Il primo atto ufficiale di discriminazione nei confronti dei cittadini ebrei residenti a Milano e la preparazione ufficiale delle successive persecuzioni fu, però, la compilazione dei fascicoli relativi al censimento degli ebrei, disposto dal regime fascista, per avere una reale consistenza numerica della presenza ebraica in Italia. Iniziò il 22 agosto del 1938, dopo le disposizioni generali inviate a tutti i prefetti del Regno, e fu gestita dalla Direzione generale della Demografia e razza (Demorazza) che la richiese a ogni singolo comune.
Fino al 17 dicembre sarà possibile vedere alcuni dei documenti del censimento all’ingresso del Memoriale, grazie a un prestito della Cittadella degli Archivi, in collaborazione con il Comune di Milano. È stato bellissimo poter inaugurare questa collaborazione alla presenza della Senatrice Segre (alcuni dei documenti esposti sono le schede della sua famiglia), del Sindaco Sala, dell’Assessora Romani, e del Presidente del Memoriale Jarach, oltre ai rappresentanti civili, militari, religiosi della città.
GIORNI E ORARI D’APERURA

Da lunedì a domenica


10.00 - 16.00

Chiuso il venerdì



Domenica prenotazione molto consigliata, soprattutto per poter assicurarsi di partecipare a una visita guidata: le visite guidate sono alle 10.00, 11.00, 12.00, 14.00